L'inconscio dopo Lacan

Stampa

Il volume su L'inconscio dopo Lacan è in libreria

 

Questo libro ruota attorno a una questione nevralgica: lo statuto dell’inconscio interrogato alla luce dell’insegnamento dello psicoanalista francese Jacques Lacan e della sua riscrittura dell’inconscio freudiano. 
Esso raccoglie i contributi di un Convegno, tenutosi a Gargnano sul Garda dal 28 a 30 ottobre 2010, organizzato dalla cattedra di Filosofia Teoretica dell’Università degli Studi di Milano, in collaborazione con la Scuola lacaniana di Psicoanalisi. Il titolo, L’inconscio dopo Lacan. Il problema del soggetto contemporaneo tra psicoanalisi e filosofia, ne indica il vettore tematico cardinale. 
Si è trattato infatti di un evento che ha convocato studiosi italiani provenienti dal campo della psicoanalisi lacaniana, della filosofia e della critica letteraria per un colloquio attorno allo statuto dell’inconscio che emerge dal testo di Lacan, in particolare nella fase avanzata della sua ricerca, e sulle conseguenze che esso comporta nella lettura dello statuto del soggetto contemporaneo e della sua posizione nel legame sociale.

Il volume è consultabile on line nel sito della Casa editrice LED.

 

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 24 Gennaio 2013 14:58 )